Una responsabilità

Una responsabilità

Gennaio 26, 2021 0 Di IrynaBlog

Oggi volevo parlare con voi di responsabilità.

Credo che tutti i genitori vorrebbero che i loro figli siano piu’ responsabili per se stessi.

Cercherò di farvi capire al meglio come la penso io.

Prima di tutto dobbiamo capire che una responsabilità è quando il bambino incontra la conseguenza di qualunque genere di fatti…

Per far si che il vostro bambino diventa responsabile, a volte bisogna permettergli di trovarsi nelle situazioni problematiche create da lui, ma anche quelle non create da lui.

Vi farò subito un esempio che capita a tutti i genitori.

La mamma uscendo dalla casa con suo figlio.

Il bambino comincia a correre a tutta velocità verso il cancello, e la mamma gli urla dietro…: “Tesoro non correre, fai piano, fermati, puoi cadere e farti male”.

Attenzione: come facciamo con la corsa che fa nostro figlio a insegnarli di essere piu’ responsabile ?

A volte bisogna permettere di farlo correre, se è quello che lui vuole, per farlo scontrare con la possibilità che lui possa cadere e vedere le conseguenze del suo atto…Perchè vedendo le conseguenze si renderà davvero conto perchè il genitore gli aveva detto di non correre.

Lo so, tanti di voi ora mi direbbero:” Ma come cosi’ si fa male cadendo…”.

Si è vero si fa male ma non è una cosa mortale, potrete mettergli un cerotto e la ferita guarira’, però vostro figlio si renderà conto che dalle sue decisioni dipendera’ qualcosa che puo’ succedere di bello e di brutto.

Non è importante proteggere vostro figlio dalla caduta.

La cosa davvero piu’ impornate è di essergli vicino quando cadrà, aiutandolo ad alzarsi, abbracciandolo forte, analizzando la situazione insieme, e per nessun motivo aggredire il bambino con discorsi come :” Ti avevo detto, lo sapevo che finisce così, etc”.

E ricordati sempre di spiegare al tuo bambino, analizzando la situazione, che se la mamma ti aveva chiesto qualcosa, vuole dire che questa cosa è importante per te.

Vi posso fare una piccola analisi come potrà diventare vostro figlio da grande non essendo responsabile.

Se avete un figlio maschio, di circa venti anni, che ha la patente e guida la macchina, sta per uscire a trovare i suoi amici e la mamma gli dice :” Tesoro guida piano”. Vostro figlio si siede al volante, accende il motore e passa davanti a casa con velocita’ moderata come voleva la mamma; pero’ appena la madre non lo vede piu’, lui accellera a tutto gas….questo vuol dire che il figlio da piccolo nelle piccole cose, non ha imparato la responsabilita’ per se stesso.

Quindi analizziamo il nostro discorso di oggi, abbiamo capito che per insegnare la responsabilità a nostro figlio, diamo a noi stessi la tranquillità, la fiducia e la sicurezza nei suoi confronti, creando anche un bel rapporto, che è la cosa piu’ importante.

Infine vi dico: chi va piano, va sano e va lontano.

Morale: a volte fa bene cadere, perchè dopo ci alziamo diventando piu’ forti.